Autism Friendly Beach: quando l’autismo va in vacanza!

Quando ho trovato il progetto Friendly Beach girovagando nel web ho subito pensato che fosse una cosa meravigliosa e da far conoscere a tutti! Così mi sono attivata, ho contattato chi di dovere e alla fine ho incontrato Paola, che sta facendo un lavoro pazzesco per il turismo accessibile, soprattutto per le famiglie che vivono l’autismo.

Il progetto Friendly Beach infatti è rivolto alle famiglie di persone con autismo ed è pensato per far vivere una vera vacanza a tutti venendo incontro alle diverse esigenze dei componenti della famiglia.

Ma vediamo meglio di cosa si tratta.

Vacanze per famiglie di persone con autismo in Croazia: il progetto Friendly Beach

Autism Friendly Beach, progetto ideato e promosso dall’Associazione Italiana Rimini Autismo Onlus, sta sviluppando  una rete sociale territoriale unica in Europa nata con l’intento di offrire alle famiglie di persone con autismo la possibilità di vivere serenamente la propria vacanza.

La rete è costituita da hotel, stabilimenti balneari, bar e ristoranti, musei, servizi sportivi , parchi tematici, uffici pubblici per l’informazione e l’accoglienza turistica  il cui personale ha partecipato a corsi di formazione e aggiornamento  sul tema ‘Cultura e accoglienza di persone con autismo’.

Le strutture della rete sono contraddistinte da cartelli e insegne identificative

Oltre alle strutture di accoglienza e di servizio, la rete si avvale della cooperazione di educatori professionali, disponibili a ore per il sollievo delle famiglie in vacanza.

‘Friendly Beach’, infatti, ha come obiettivo quello di creare un modello codificato ed innovativo per il turismo accessibile europeo che, sulla base dell’esperienza riminese, sarà esteso, implementato e testato prima nei paesi partner del progetto (Croazia e Spagna) e, in seguito, in tutti i paesi del Mediterraneo, allargando il campo dell’accessibilità a tutte le disabilità mentali/psichiche.

Elemento innovativo è una accessibilità intesa non come un servizio “speciale”, dedicato per una particolare tipologia di turista (es. le persone con autismo) ma nel fatto che esso è rivolto alla FAMIGLIA nella sua interezza, favorendo la piena integrazione e la possibilità di vivere l’esperienza turistica su un piano di parità.  L’esperienza di Rimini ha infatti insegnato che la sensibilità/la consapevolezza acquisita dagli operatori coinvolti nel progetto è stata percepita ed apprezzata da tutti i clienti (non solo da quelli con bisogni “speciali”).

Altro elemento di innovazione è che la disabilità presa in considerazione dal progetto non è quella fisica ma quella mentale/psichica, quella “invisibile” e, quindi, più difficile da affrontare.

vacanza autism friendly beach

Il progetto Friendly Beach a Cittanova (Croazia)

Novigrad- Cittanova  è la prima e unica città croata ad essere inserita nel progetto europeo FRIENDLY BEACH AUTISM, un social network unico che intende offrire  una vacanza spensierata e confortevole a tutte le famiglie con autismo. La sensazione di accettazione, senza imbarazzo, senza timori o sospetti nei confronti dell’ospite, è l’obiettivo principale di questo progetto, la cui visione è quella di creare una rete di città socialmente impegnate e di strutture turistiche, che alla fine si traduce in un aumento del numero di ospiti.

Al fine di sviluppare un prodotto turistico unico con le forze congiunte, l’Associazione turistica della città di Novigrad-Cittanova, in collaborazione con l’Agenzia Andromake, Partner croato del Progetto Europeo, sta organizzando corsi di formazione per gli  operatori turistici del territorio: alberghi grandi e piccoli, campeggi e case private, ristoranti, agenzie e guide turistiche, centri sportivi  e culturali.

Le strutture turistiche interessate esporranno cartelli visibili che indicano la loro appartenenza al progetto. Project Friendly Beach Croazia consentirà agli attori privati ​​e del settore pubblico coinvolti nel turismo di migliorare e sviluppare i flussi del turismo sociale in modo innovativo e inclusivo.

Come prenotare una vacanza Autism Friendly

Il progetto sviluppato dall’Agenzia Andromake di Umago nell’ambito del progetto Friendly Beach mira a cucire addosso alle esigenze della famiglia la vacanza perfetta. Sappiamo benissimo che ogni persona autistica è diversa dalle altre, con esigenze e gusti diverse, con passioni e limiti che non valgono per tutti. Per questo è necessario avere una proposta personalizzata al fine di garantire la più piacevole vacanza possibile per tutti. Si studia insieme la miglior sistemazione (campeggio, appartamento, albergo) e le diverse attività che si possono fare, individualmente o tutti insieme.

Per maggiori informazioni e per programmare la vostra vacanza autism friendly a Cittanova scrivete un’ e-mail a andromake.umag@gmail.com e sarete in contatto con la signora Paola.

Nel prossimo post vi racconterò il nostro weekend autism friendly a Cittanova, continuate a seguirci per sapere tutti i dettagli sul soggiorno, le attività da fare e come fare per vivere anche voi una vacanza assolutamente a prova di autismo grazie al progetto Autism Friendly Beach!

 

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da unafamigliablu (@unafamigliablu) in data:

Informazioni su unafamigliablu

Donna, moglie e mamma piena di (non sempre) brillanti idee che propongo con entusiasmo a tutta la famiglia. Testarda, caparbia e inguaribile ottimista, credo davvero che ci sia sempre un lato positivo in tutto quello che ci succede e cerco sempre di trasformare le difficoltà in opportunità di crescita.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *