Dinopark, dove l’ era dei dinosauri non è ancora finita!

Quest’ estate quando eravamo in vacanza al campeggio Lanterna non abbiamo sempre trovato un tempo splendido. Abbiamo preso la palla al balzo e in una giornata piuttosto nuvolosa aiamo andati al Dinopark di Fontana (si trova sulla via principale tra Parenzo ed Orsera), parco tematico sui dinosauri. E’ stato aperto nel 2009 e ogni anno viene un po’ ampliato o migliorato per offrire sempre di più ai piccoli turisti.

Quando si fanno i biglietti ti consegnano una mappa del parco e Marco orgoglioso ha deciso che sarebbe stato lui la nostra guida!

Appena entrati ci si trova davanti ad un mastodontico dinosauro e la foto di rito scatta praticamente in automatico! Mentre Marco è super contento, Alessio appare subito intimorito… è ancora piccino e qualche dinosauro gli ha messo un po’ di paura.

All’ ingresso c’è anche la macchina dei Flinstones… come non fare una foto??

Il sentiero da percorrere è inequivocabile dato che è una passerella di legno. Noi eravamo col passeggino ed è fattibile, ma a tratti scomodo e faticoso.

Lungo il percorso il parco ti porta attraverso le varie ere e ti fa conoscere i diversi tipi di dinosauri. Moltissimi hanno un pulsante che, se schiacciato, li fa muovere e fare un fortissimo verso (ecco… è a questo punto che Alessio ha deciso che questo parco non gli piaceva proprio!)

Superata la paura iniziale poi anche lui si è divertito con le varie attrazioni del parco, come ad esempio i dinosauri cavalcabili. Alla fine del percorso si trova un piccolo parco giochi con una giostra un po’ come dire… strana! E’ come una seggiovia monoposto che fa un percorso sospesi su spuntoni di rocce; secondo me era pericolosissima ma Marco ha voluto andarci a tutti i costi ed è stato impossibile dissuaderlo. Un po’ più avanti c’è una nave dei pirati tipo quelle che ci sono alle fiere, avete presente? Bene, Alessio ha voluto fare tantissimi giri (incurante della pioggia), o comunque fino a quando Andrea non si è quasi sentito male… diciamo che è solo per stomaci forti! Poi ci sono altre giostre come un trenino, una piccola ruota panoramica e una giostrina che gira.

Finito il tour vuoi non entrare nel tendone da circo per vedere cosa c’è? All’ interno è piuttosto buio, con al centro una “pista da ballo” e tutto intorno dei tavolini per assistere allo spettacolo del circo. Noi non l’ abbiamo visto quindi non so dirvi se ne valga la pena. C’è anche uno spettacolo di moto volanti, ma quel giorno non facevano lo spettacolo purtroppo. Inoltre ci sono una sala giochi, un fast food, un bar (sconsiglio vivamente il caffè) e naturalmente un negozietto di souvenir. Ve lo dico subito: sarà impossibile uscire senza un dinosauro quindi mettetevi l’ anima in pace. Io dopo un’ estenuante trattativa con i miei figli almeno ho ottenuto che ne comprassero uno (a testa, of course!) piccolino.

Concludendo, non posso che consigliarvi questa gita al Dinopark, soprattutto se siete già da quelle parti e volete far divertire i vostri bambini che amano i dinosauri come i miei!

Informazioni su unafamigliablu

Donna, moglie e mamma piena di (non sempre) brillanti idee che propongo con entusiasmo a tutta la famiglia. Testarda, caparbia e inguaribile ottimista, credo davvero che ci sia sempre un lato positivo in tutto quello che ci succede e cerco sempre di trasformare le difficoltà in opportunità di crescita.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

6 commenti

  1. Grazie per le info, sono state utilissime 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *