Festa del prosciutto di Sauris con i bambini: tutto il meglio del Friuli!

In Friuli Venezia Giulia ci sono moltissime feste, sagre, manifestazioni enogastronomiche tutte praticamente imperdibili. Oggi vi porto in un’altra dimensione: alla festa del prosciutto di Sauris con i bambini ovviamente, perché bisogna crescerli bene sin da subito! Una volta provata vorrete tornarci tutti gli anni ve lo assicuro!

Festa del prosciutto di Sauris: dove ci troviamo?

Ci troviamo in montagna, in provincia di Udine , nel meraviglioso paesino di Sauris. Si estende tra i 1000 ed i 1400 m ed è una chicca, e quando è vestito a festa per queste occasioni è ancora più bello! È piccolino, conta circa 250 anime ma è conosciuto per i suoi prodotti locali. È diviso in due frazioni, Sauris di Sopra e Sauris di Sotto e per raggiungerlo bisogna percorrere una strada decisamente stretta ed impervia, ma ne vale assolutamente la pena.

C’è anche il lago, artificiale ma stupendo. Si possono fare passeggiate, fare canoa o windsurf, decidete voi! (se vi piace andare al lago leggete il nostro articolo sul lago di Cavazzo, ci siamo divertiti molto!)

festa del prosciutto di Sauris con bambini

 

Sauris ed i suoi prodotti tipici

Quali sono? Il prosciutto crudo naturalmente, col suo gusto leggermente affumicato si distingue dagli altri. Per non parlare del salame, favoloso… e lo speck? Insomma, per generalizzare posso assicurarvi che tutti i salumi prodotti dal prosciuttificio Wolf meritano un assaggio! E cosa c’è di meglio di una buona birretta fresca per accompagnare tutto questo ben di Dio? Naturalmente locale, del birrificio Zahre. Non dimentichiamoci che ci troviamo in montagna e qui si possono trovare dei formaggi di malga a dir poco strepitosi!

Festa del prosciutto di Sauris con i bambini: la nostra giornata

Per noi si è trattato di una bella gita in giornata, ma la consiglio anche a chi viene da più lontano e vuole organizzare una bella vacanza tra le meravigliose montagne del Friuli Venezia Giulia.

Una volta arrivati ci sono molti parcheggi predisposti nei prati subito al di fuori del paese; i parcheggiatori vi indirizzeranno a quello più adatto alla vostra macchina. La festa è nel borgo di Sauris di Sotto che per l’occasione si riempie di stand enogastronomici ma anche di mercatini di prodotti locali e di artigianato.

Si può vedere un falegname che intaglia un tronco per creare una meravigliosa scultura, o bere un ottimo caffè accompagnato magari da una fetta di strudel. Ovviamente bisogna mangiare almeno un vassoio del re della festa, ovvero il prosciutto di Sauris! Lo si accompagna con i grissini, ed i nostri bambini sono stati ammirati da tutti i presenti per la passione con cui si sono pappati un bel vassoio senza battere ciglio! Ma non si mangia solo prosciutto naturalmente! Ci sono primi, carne grigliata ed il mitico frico! Ovviamente il tutto va accompagnato dalla birra locale, la Zahre.

 

Continuando a camminare per il paese si arriva allo stand delle fragole… cioè… se non le provate non potete capire! Si può scegliere tra macedonia con frutti di bosco o solo fragole, e si mangia accompagnati da un gruppo musicale che suona musica locale. Un po’ più su e arrivate alla chiesetta da dove godete del miglior panorama della zona!

Insomma, non possiamo che consigliarvi di andare alla festa del prosciutto di Sauris con i bambini, specialmente se sono delle buone forchette come i nostri! Si mangia bene, si respira aria buona e si incontra bella gente!

Per girare si può usare tranquillamente il passeggino, e noi ad un certo punto abbiamo usato anche il marsupio per far rilassare un po’ Alessio che così non era costretto a stare in mezzo alla calca.

Prima di andare via fermatevi a prendere un po’ di formaggio nel negozietto di legno, è freschissimo e delizioso!

Si svolge ogni anno indicativamente il secondo e terzo weekend di luglio, per saperne di più consultate questo sito. Buon divertimento!!

festa del prosciutto di Sauris con bambini

Informazioni su unafamigliablu

Donna, moglie e mamma piena di (non sempre) brillanti idee che propongo con entusiasmo a tutta la famiglia. Testarda, caparbia e inguaribile ottimista, credo davvero che ci sia sempre un lato positivo in tutto quello che ci succede e cerco sempre di trasformare le difficoltà in opportunità di crescita.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Un commento

  1. Pingback:Giocare a Forni di Sopra, una giornata dedicata ai bambini! - Una famiglia blu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *