La Fabbrica della Scienza di Jesolo, divertimento per tutti!

Sono sempre stata una sostenitrice dell’imparare provando, che per me che sono una persona pratica è il modo più semplice di farlo. In più ai bambini piace sperimentare e scoprire cose nuove divertendosi quindi per un fine settimana divertente quale posto migliore della Fabbrica della Scienza a Jesolo?

Siamo stati loro ospiti qualche tempo fa e abbiamo passato un paio d’ore assolutamente divertenti!

Cos’è la Fabbrica della Scienza di Jesolo?

È una grande mostra interattiva scientifica per bambini e adulti, che permette di conoscere l’ambiente che ci circonda in modo divertente. In tutto ci sono 100 postazioni diverse, che a loro volta sono raggruppate per aree tematiche: corpo umano, acqua, matematica, illusioni elettricità, suono e forze. Ogni postazione interattiva permette di sperimentare uno dei temi proposti, e vi stupirete di quante cose imparerete anche voi genitori! Mettetevi alla prova con i vostri bambini, il risultato non è così scontato…

Quanto costano i biglietti per la Fabbrica della Scienza?

Sono possibili diverse combinazioni di biglietti, come ad esempio il biglietto cumulativo per la Fabbrica della Scienza e il Tropicarium; si trova proprio lì difronte e i vostri bambini si divertiranno molto a visitarlo! Naturalmente è possibile prendere solo i biglietti per la mostra e potete farlo in loco oppure online; il mio consiglio spassionato è di prenderlo online perché  le code sono lunghe. Se avete un bambino autistico direi che è quasi d’obbligo per evitare di dover stare in fila anche per più di un’ora. Basta entrare e fare la breve fila davanti alla cassa, molto più semplice! Per tutte le informazioni che vi servono consultate il loro sito.

 

Attenzione: non si possono comprare online i biglietti per il giorno stesso quindi organizzatevi almeno il giorno prima!

 

Visita alla Fabbrica della Scienza di Jesolo

Come vi ho già scritto sopra, la mostra è interattiva ed è vietato non toccare e non provare. Sono tutti esperimenti molto semplici che sapranno catturare l’attenzione dei più piccoli. Alessio non ha ancora 5 anni ma è rimasto affascinato e colpito da molte postazioni. Ovviamente non abbiamo spiegato il principio di ogni esperimento, ma ognuno ha fatto scattare la scintilla della curiosità e ci ha posto un sacco di domande. Anche Marco si è divertito molto, anche se ad un certo punto troppi stimoli lo avevano reso nervoso. È bastato fare una pausa per tranquillizzarlo un po’.

Abbiamo studiato le parabole, pedalato su una bici con le ruote quadrate, studiato il teorema di Pitagora, dormito su un letto di chiodi, creato un percorso per le palline, fatto il tiro alla fune , siamo entrati in una casa sottosopra, pedalato con uno scheletro, fatto foto divertenti ed un po’ spaventose, studiato la luce e suonato degli strumenti. Insomma, il divertimento non è di certo mancato!

Che altro dire… se volete passare un pomeriggio dove poter imparare divertendosi il posto giusto per voi è la Fabbrica della Scienza di Jesolo, avete tempo tutti i weekend fino al 31 maggio!

 

 

Post scritto in collaborazione con La Fabbrica della Scienza di Jesolo

Fabbrica della Scienza di Jesolo

Informazioni su unafamigliablu

Donna, moglie e mamma piena di (non sempre) brillanti idee che propongo con entusiasmo a tutta la famiglia. Testarda, caparbia e inguaribile ottimista, credo davvero che ci sia sempre un lato positivo in tutto quello che ci succede e cerco sempre di trasformare le difficoltà in opportunità di crescita.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *