Lago di Cavazzo e Casa delle Farfalle di Bordano con bambini

Per il primo compleanno di Alessio abbiamo deciso di fare una gita al lago di Cavazzo e Casa delle Farfalle di Bordano. Non c’eravamo mai stati, quel giorno faceva un caldo pazzesco e cercavamo un po’ di refrigerio.

Il lago di Cavazzo è chiamato anche Lago dei Tre Comuni dato che si estende tra Cavazzo Carnico, Bordano e Trasaghis.

Ci troviamo nel mio amato Friuli Venezia Giulia, in provincia di Udine. La nostra è una regione abbastanza sottovalutata, per fortuna ora il vento sta cambiando perchè abbiamo un sacco di bei posti, basta scoprirli, e noi piano piano ci stiamo impegnando a farlo!

Una premessa però è d’obbligo: ci siamo stati durante la settimana, perciò c’era pochissima gente, praticamente nessuno!

Cosa fare al Lago di Cavazzo

Sono tante le cose che si possono fare al lago di Cavazzo ed è per questo che è una meta ideale per passare una bella giornata con tutta la famiglia.

Abbiamo portato la bicicletta per Marco dato che è possibile fare una lunga passeggiata lungo le sue sponde, e il lungolago è praticabile anche col passeggino, per questo è l’ideale per chi ha bambini anche piccoli.

Per pranzo abbiamo deciso di fare un bel pic-nic a base di panini e pizzette. Una volta scelto un posto all’ombra dei numerosi alberi e steso la coperta ci siamo goduti un po’ di aria fresca e la tranquillità del lago gustandoci il pranzo al sacco.

Dopo aver finito di pranzare ci siamo incamminati lungo il sentiero che costeggia il lago e abbiamo cercato il posto ideale per poter immergere un po’ i piedi in acqua per avere un po’ di refrigerio. Scelta la spiaggetta la cosa complicata è stata spiegare a Marco che non poteva tuffarsi dentro il lago, ma solo perché (purtroppo) non eravamo organizzati con costume, asciugamano e cambio! Al lago di Cavazzo è infatti possibile fare il bagno e praticare sport d’acqua, nonché noleggiare il pedalò.

Siamo stati un po’ lì a rilassarci, giocare con l’acqua e con i sassolini. Una volta stufi abbiamo fatto un’altra piccola passeggiata, giocato al parco giochi vicino al parcheggio e poi ci siamo diretti alla Casa delle Farfalle di Bordano.

Casa delle Farfalle di Bordano

A 10 minuti di maccchina dal lago di Cavazzo c’è la Casa delle Farfalle di Bordano. Era impensabile essere da quelle parti e non andarci. Anche perché io amo le farfalle, e chi mi conosce lo sa bene.

La visita inizia con una carrellata di farfalle e insetti esposti in teche… non ho mai visto in vita mia dei colori così sgargianti! Uno spettacolo, un po’ impressionante magari…

Dopo questa prima parte si entra nei vari ambienti dove le farfalle svolazzano liberamente. Il clima è tropicale, c’è un caldo umido importante, ma quello è il loro clima ideale perciò bisogna soffrire un po’. Si posano dappertutto, ed hanno apprezzato particolarmente Andrea, che in questi casi si trasforma in una sorta di San Francesco.

Alessio era un po’ sorpreso ed a tratti infastidito da tutto quello svolazzare, Marco invece ha apprezzato tanto! Ci siamo divertiti ad ammirare le diverse farfalle, a cercarle e ad elencarne i colori.

Prima di uscire c’è un’altra stanza piena di insetti particolari e poi si arriva al negozio di souvenir e punto di ristoro. Ovviamente abbiamo comprato la calamita a forma di farfalla da appendere al frigo, per ricordarci della bella giornata!

Consigli autism friendly

Una gita al Lago di Cavazzo e Casa delle Farfalle di Bordano è decisamente autism friendly.

Al lago di Cavazzo c’è  totale libertà: parco giochi, giri in bici, corse nei prati. E poi piedi in acqua, bagno e giochi coi sassi. Noi ci siamo stati durante la settimana, so che nel weekend c’è il pienone, ma credo che sia ugualmente vivibile!

Alla Casa delle Farfalle di Bordano si respira un ambiente rilassato e Marco era letteralmente incantato dalle farfalle.

Le persone disabili pagano un prezzo ridotto per entrare, ed i bambini fino a 4 anni hanno l’ingresso gratuito.

Che dire, questa giornata ci è piaciuta un sacco, in relax e in mezzo alla natura… cosa chiedere di più?

Informazioni su unafamigliablu

Donna, moglie e mamma piena di (non sempre) brillanti idee che propongo con entusiasmo a tutta la famiglia. Testarda, caparbia e inguaribile ottimista, credo davvero che ci sia sempre un lato positivo in tutto quello che ci succede e cerco sempre di trasformare le difficoltà in opportunità di crescita.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

3 commenti

  1. Pingback:Festa del prosciutto di Sauris con i bambini: tutto il meglio del Friuli! - Una famiglia blu

  2. Che meraviglia! Sai che mela casa delle farfalle me la ricordo perché mi ci portò mia mamma tempo fa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *